top of page

PRESIDIO BIENNALOCENE PER I DIRITTI DEL LAVORO CULTURALE

Appello a tutte le lavoratrici e i lavoratori dell’arte di Venezia


Sabato 28 ottobre, contestualmente all’apertura dei cancelli dei Giardini della XVIII Biennale Architettura di Venezia, durante un sit in verrà presentata pubblicamente la Carta Metropolitana del lavoro culturale: la prima tappa di un percorso chiamato Biennalocene, assemblea che unisce lavoratrici e lavoratori dell’arte e della cultura e studenti, nata a giugno su impulso di Sale Docks, Institute of Radical Imagination, Mi Riconosci e ADL Cobas.

Presenteremo la Carta davanti ai cancelli di Biennale perché l’ecosistema di padiglioni ed eventi collaterali che essa genera, presenta molti dei problemi che abbiamo riscontrato: l’adozione di contratti che prevedono paghe da 5-6 euro lordi orari (come il Multiservizi), ritmi di lavoro incessanti e vessazioni di vario genere.


Sabato 28 ottobre inviteremo la Biennale ad incontrarci per discutere dell’adozione della Carta e le chiederemo, da subito, di farsi carico di questi abusi, di prendere provvedimenti affinché le condizioni lavorative dei suoi dipendenti vengano estese a tutte le lavoratrici e lavoratori di partecipazioni nazionali, padiglioni esterni ed eventi collaterali marchiati Biennale.

Ecco alcune delle richieste contenute nella Carta che verrà resa pubblica il 28. - Salario minimo a 10 € l'ora - Contratto Federculture - Stage retribuiti - No alle false partite IVA! e molto altro ancora




Ti aspettiamo, sabato 28 ottobre, alle 9, ai Giardini!

16 visualizzazioni0 commenti
bottom of page